Un chilogrammo di esplosivo e un vagone di cocaina / Vadim Kalinin

pp. 84 • isbn: 9788889113059

Disponibile

9,00 8,55

Spedizione gratuita con corriere sul territorio Nazionale

Un chilogrammo di esplosivo e un vagone di cocaina

Vadim Kalinin

Traduzione di Daniela Liberti

Dalla caotica Russia post-comunista, Vadim Kalinin, ex leader
del gruppo rock moscovita Radio Elektronnoe Pojavlenie, compone,
in una miscela inedita di Gogol’ e Kerouac, l’immagine suggestiva
e acuta della Russia odierna, un paesaggio di macerie morali,
ma anche di grande vitalità, dove il pensiero si sloga e l’istinto regna.
Diciotto racconti brevi e brevissimi in cui personaggi bislacchi
si muovono sullo sfondo di una Mosca concreta e al tempo stesso magica:
una catena di storie grottesche, violente, assurde,
come “L’incredibile storia di Misa Styrkov e di sua moglie snaturata”,
vicenda grottesca e malinconica di una moglie che spinge
alla prostituzione maschile il marito.

«Un cumulo di macerie fumanti e di degrado morale, sotto cui pulsa la vitalità di una cruda Russia post-comunista, palcoscenico privilegiato per un manipolo di personaggi pericolosamente in bilico tra trasognata malinconia e lieta depravazione.»
Mucchio Selvaggio