L’esca / Allan Gurganus
pp. 240 • isbn: 9788899452018

Disponibile

17,00 16,15

Spedizione gratuita con corriere sul territorio Nazionale

L’esca

Allan Gurganus

Traduzione Baiocchi / Tagliavini

Con il racconto di un’incandescente amicizia maschile
Allan Gurganus chiude la trilogia di Local Souls
(i volumi precedenti sono Non abbiate paura e
Anche le sante hanno una madre).

Nella mitica Falls, una piccola cittadina della Carolina del Nord,
circondata da sterminati campi di tabacco, vivono “Red” Mabry;
Bill Mabry (il figlio di “Red”); e infine “Doc” Roper, il dottore
più amato di Falls nonché, dopo la pensione, abile e misterioso
intagliatore di esche di legno (“Le anatre in legno? Invece
di vite umane da salvare?”). Il rapporto tra i tre protagonisti
si sviluppa a partire dai primi anni Settanta per arrivare
agli anni Duemila, alla vigilia di un evento catastrofico
che sconvolgerà la vita di tutta Falls. “Red” Mabry (così soprannominato
per il colore dei capelli) è un campagnolo pieno di entusiasmo
e animato da una fede autentica nel prossimo. Per un bizzarro destino
eredita un corposo patrimonio che gli consente finalmente di abitare
“in città” e addirittura nel quartiere più prestigioso. Il suo naturale
ottimismo è però minato da una grave malattia del cuore che ha trasmesso
anche al figlio Bill, un giovane pudico e scettico. “Red” e Bill Mabry
sono in cura dal dottor Roper, soprannominato fin da bambino “Doc”.
Altissimo, disinvolto, cordiale ma forse troppo perfetto, Roper
si è conquistato la fiducia dell’intera città, di cui conosce
ogni segreto e che cura con competenza e umanità. Le visite
nell’ambulatorio di Roper finiscono in particolare per scandire
quarant’anni della vita di Bill Mabry, incline a maturare una toccante
e disperata devozione verso l’amico/medico.