Congo Square / James Baldwin
prefazione di Édouard Louis
pp. 90 • isbn: 9788899452148

Disponibile

9,00 8,55

Spedizione gratuita con corriere sul territorio Nazionale

Congo Square

James Baldwin

Traduzione di Sara Antonelli

Un meraviglioso saggio autobiografico del grande autore afroamericano James Baldwin,
nel quale racconta la propria infanzia e il primo incontro con il cinema
e i divi di Hollywood. Il saggio è accompagnato da una postfazione
dal titolo “Contro la cultura” di Édouard Louis.

In questo saggio autobiografico, contenuto in “The devil finds work” (1976)
James Baldwin affronta e mette in relazione i principali temi che attraversano
la sua opera: il valore e l’importanza dell’eccezione, del diverso,
e il suo eterno conflitto con la norma; il senso dell’essere nero nella storia
e nel presente degli Stati Uniti. Prendendo spunto dai suoi iniziali
incontri con il cinema (e anche con la letteratura), grazie a Orilla Miller,
una coraggiosa maestra, l’autore collega con lucidità realtà e immaginario,
spiegando come il secondo spesso manchi di cogliere la prima,
perché assume la forma di uno specchio orientato se non proprio deformante.
La voce del cinema americano è quella dei privilegiati, mentre Baldwin
affida alla propria scrittura il compito di ricordare gli ultimi e gli oppressi.
E come annota nella sua prefazione il giovane scrittore francese Édouard Louis
“nella cultura è compresa una violenza intrinseca”, a meno che,
come nelle opere di Baldwin, la si definisca in opposizione alla cultura
dominante. Introduzione di Édouard Louis.

«Il leitmotiv di queste pagine è la scoperta del cinema, quando l’autore era ancora un bambino:
una scoperta veicolata non dalla famiglia, ma un’insegnante anticonformista che gli permise
di riconoscere se stesso e il proprio mondo nello specchio non proprio innocente della cultura dominante»
L'Espresso